GLOSSARIO

Additive Manufacturing

Serie di processi di fabbricazione che consentono di realizzare oggetti tridimensionali a partire da un modello digitale, depositando progressivamente materiale strato su strato. Si contrappone alle tradizionali tecniche di produzione sottrattiva e rappresenta una vera e propria integrazione tra mondo reale e mondo virtuale. L’ Additive manufacturing è anche definito 3D Printing ed è spesso utilizzato per la prototipazione, oltre che per la produzione vera e propria, di tirature limitate di prodotti. L’ Additive Manufacturing non richiede la produzione di stampi e permette produzioni ad elevatissima personalizzazione.

Advanced HMI

Advanced Human Machine Interface: espressione che indica i recenti sviluppi nei dispositivi weareable e nelle nuove interfacce uomo/macchina per l’acquisizione e/o veicolazione di informazioni in formato vocale, visuale e tattile. L’ Advanced HMI include sistemi consolidati, come i display touch, gli scanner 3D per la lettura dei gesti e soluzioni innovative come i visori per la realtà aumentata che supportano le attività operative e il training degli operatori. L’Advanced HMI permette lo sviluppo di Performance Support System o di Manuali tecnici interattivi, nella forma di soluzioni che supportano le attività operative e la formazione degli operatori.

Artificial Intelligence

Sistema che compie azioni, ragionamenti e comportamenti che normalmente richiedono l’essere umano, come ad esempio la percezione visiva, la comprensione del discorso, la traduzione in altre lingue, l’organizzazione, la gestione di oggetti e la capacità di prendere decisioni. Il CHATBOT è un esempio di intelligenza artificiale applicata al servizio di assistenza ai clienti di una piccola media impresa.

Augmented Reality (AR)

Ambiente artificiale creato da hardware e software in modo tale che l’utente abbia la sensazione di sentirsi in un ambiente reale utilizzando accessori speciali (guanti, auricolari, occhiali) per comunicare con il sistema informatico.

Beacon

Tecnologia basata sul Bluetooth. I beacon, tramite il Bluetooth, trasmettono e ricevono piccoli messaggi entro distanze limitate.

Big Data

Raccolta incredibilmente estesa in termini di volume, velocità e varietà, che comprende dati strutturati e non, la cui estrazione richiede metodi analitici e tecnologie sempre più sofisticate. I dati possono provenire dagli oggetti (Internet of Things), dai social network, dai computer, dai device personali (wearable device), ecc. La sfida attuale consiste nel trasformare i big data in smart data: informazioni intelligenti, nuove e utili, che diano vantaggio competitivo e siano perfettamente fruibili per il cliente.

Blockchain

Tecnologia basata su una catena di blocchi che registrano e gestiscono le operazioni e le informazioni accessibili solo agli utenti di ciascun nodo per assicurarne la tracciabilità.

Chatbot, chatterbot

Software progettato per simulare una conversazione con un essere umano. Lo scopo principale di questi software è quello di simulare un comportamento umano. Sono spesso definiti come agenti intelligenti e vengono usati per vari scopi come la guida in linea, rispondere ai quesiti degli utenti; alcuni utilizzano sofisticati sistemi di elaborazione del linguaggio naturale, ma la maggior parte si limitano a eseguire la scansione delle parole chiave nella finestra di input e fornire una risposta con le parole chiave più corrispondenti.

Cloud Computing

L' accesso on-demand, via internet, a risorse informatiche, applicazioni, server (server fisici e server virtuali), storage dei dati, strumenti di sviluppo, funzionalità di rete e altro - ospitate su un data center remoto gestito da un provider di servizi cloud (cloud services provider, CSP). Il CSP mette a disposizione queste risorse per un costo di abbonamento mensile o le fattura in base all'utilizzo.

Coding

Programmazione di sistemi informatici a mezzo di opportuni linguaggi codificati.

Cognitive Computing

Capacità di alcune soluzioni software di affrontare situazioni complesse, caratterizzate da un elevato numero di dati non strutturati, incerti, contrastanti e soggetti a cambiamenti frequenti. L’obiettivo è quello di aggregare e organizzare i dati per permettere alle persone e alle macchine di lavorare insieme in modalità semplici e intuitive trasformando i dati in informazioni utili a prendere decisioni consapevoli. Lo sviluppo di soluzioni di Cognitive Computing è strettamente collegato con gli sviluppi in alcuni ambiti associati all’Intelligenza artificiale come ad esempio il machine learning, il natural language processing, il machine perception, il computer vision e lo speech recognition.

Cognitive Manufacturing

sistemi di produzione e di automazione basati su apparati sviluppati per raccogliere dati, elaborarli a livello locale, trasformarli in conoscenza e applicarla in azioni destinate alla produzione. Si tratta di soluzioni automatizzate che seguono regole di produzione legate alla produzione stessa e al contesto (Context-Driven).

Crm - Customer Relationship Management

Sistema informativo che raccoglie tutte le strategie di gestione del rapporto con il cliente. È un asset intangibile ma straordinario per l’impresa attraverso cui individuare la giusta strategia di ingaggio dei clienti, capire le loro esigenze, rispondere in modo adeguato ai loro bisogni e mantenere una relazione solida e duratura nel tempo.

Cyber Physical System

Sistema interattivo che integra e connette macchinari, beni fisici e device di comunicazione, con capacità di autoapprendimento. Tali sistemi sono dotati di capacità computazionale, di comunicazione e di controllo.

Cybersecurity

Insieme di tecnologie, processi e pratiche aventi lo scopo di proteggere gli asset informatici da possibili attacchi esterni o interni che potrebbero provocare danni diretti o indiretti di notevole impatto. Fattore alla base dello sviluppo di industria 4.0 per evitare che le interazioni e i contatti sviluppati all’interno del cyber physical system possano essere oggetto di attacchi informatici. La tutela delle tecnologie legate all’Industria 4.0 richiede lo sviluppo di adeguati strumenti di sicurezza informatica.

Data analytics

Organizzazione e analisi dei dati in modo da produrre informazioni importanti per prendere decisioni, definire prodotti e servizi con sempre un maggiore livello di specificità.

Data mining

Insieme di tecniche e metodologie che hanno per oggetto l'estrazione di informazioni partendo da grandi quantità di dati. Analisi matematica eseguita su grandi quantità di dati per individuare le informazioni più significative e renderle disponibili e utilizzabili nell’ambito dei processi di decison making.

Domotica

Studio e l’applicazione di un insieme di tecnologie basate sull’ ingegneria informatica ed elettronica, con l’obiettivo di integrare una serie di dispositivi in grado di automatizzare e semplificare le azioni quotidiane di una casa o di un edificio. Queste tecnologie, per funzionare in maniera integrata e utilizzare quindi informazioni condivise, devono essere collegate a una rete informatica comune, che è solitamente la rete Internet.

Edge computing/Fog Computing

Forma di decentralizzazione a livello Cloud per l’elaborazione in locale di dati che devono provvedere a gestire azioni che a loro volta si svolgono a livello locale. La particolarità di questa soluzione è che i dati non sono mai inviati completamente al Cloud.

Integrazione Orizzontale

L’implementazione di specifici sistemi informativi e gestionali in grado di far interagire aziende, distributori e fornitori operanti nella stessa filiera.

Integrazione Verticale

L’implementazione di specifici sistemi informativi e gestionali in grado di interagire e scambiare informazioni attraverso i soggetti coinvolti nella catena di produzione.

Internet Governance

Insieme delle attività volte a individuare e far rispettare principi, norme, regole, procedure e programmi che determinino lo sviluppo e le modalità d'uso della rete. Trattandosi sia di aspetti tecnici e infrastrutturali sia di questioni economiche, legali, politiche e sociali nella Internet Governance sono impegnati la società civile, le istituzioni, le imprese e potenzialmente tutti gli utenti attivi in rete. Tutt'ora oggetto di dibattito, però, è la partecipazione all'Internet governance da parte dei governi nazionali e dei portatori di interessi economici.

 

Machine Learning

L'apprendimento automatico rappresenta una delle aree fondamentali dell'intelligenza artificiale e si occupa della realizzazione di sistemi algoritmi che si basano su osservazioni come dati per la sintesi di nuova conoscenza. L'apprendimento può avvenire catturando caratteristiche di interesse provenienti da esempi, strutture dati o sensori, per analizzarle e valutarne le relazioni tra le variabili osservate. In particolare, il Machine Learning va integrato con la Artificial Intelligence (AI) e consente alle macchine di svolgere azioni anche senza l’intervento diretto di programmatori.

MES – Manufacturing Execution System

Sistemi di produzione che permettono la gestione e il controllo della produzione in tempo reale, registrando e collegando i dati operativi, delle macchine e dell’impiego del personale a tutti gli altri sistemi di automazione dei processi all’interno di una società

Open Data

Informazioni liberamente accessibili a tutti, ossia insiemi di dati che chiunque può utilizzare, riutilizzare e redistribuire, avendo come uniche eventuali restrizioni gli obblighi di citare la fonte e di ricondividere con le stesse modalità. Il concetto di Open data sottintende la possibilità di riutilizzare i dati per qualunque scopo, incluse le finalità commerciali, e l'eliminazione di tutte le possibili barriere tecnologiche d'accesso. L'ordinamento italiano prevede il principio open by default, secondo cui gli open data devono essere provvisti anche di metadati per facilitare le elaborazioni automatiche, e devono avere un accesso gratuito o al più con un costo dovuto alla loro riproduzione.

Realtà aumentata

Percezione diretta o indiretta di un ambiente fisico in cui gli elementi sono arricchiti in tempo reale da informazioni generate da un computer, le quali possono essere di natura visiva, uditiva, olfattiva o tattile e in generale sono manipolabili digitalmente. L'elemento sensoriale sovrapposto alla realtà può avere un ruolo additivo, ossia fornire dettagli aggiuntivi, oppure sottrattivo, cioè fungere da filtro o maschera.

Sharing Economy

Economia della condivisione basata sul digitale, a cui fanno capo una serie di attività imprenditoriali e sociali in cui una comunità aperta riutilizza e spartisce beni, servizi, conoscenze o tempo. La Sharing economy è un modello circolare a cui possono aderire consumatori professionisti e in generale qualunque cittadino, con l’obiettivo di sfruttare l'efficienza della comunicazione per risparmiare, per socializzare, per ottimizzare i consumi, per proteggere l 'ambiente, per redistribuire il denaro o per instaurare comportamenti virtuosi.

Smart City

Strategia di pianificazione urbanistica che ha l’obiettivo di migliorare e ottimizzare i servizi pubblici grazie alla tecnologia. Un'area urbana diventa città intelligente quando le potenzialità hi-tech vengono sfruttate in ambiti che vanno dalla mobilità all'efficienza energetica, dalle telecomunicazioni alla sicurezza, con un impatto positivo sulla quotidianità di persone, aziende e istituzioni.

Time To Market

Tempo che intercorre dall'ideazione di un prodotto alla sua effettiva commercializzazione.

Transizione 4.0 Il Piano di Transizione 4.0

Nuova politica industriale italiana, più inclusiva e attenta alla sostenibilità. In particolare, il Piano prevede una maggiore attenzione all’innovazione, agli investimenti green e alle attività di design e ideazione estetica. È il primo mattone su cui si fonda il Recovery Fund e si tratta di un investimento pari a circa 24 miliardi di euro. La misura vede il potenziamento di tutte le aliquote di detrazione e un importante anticipo dei tempi di fruizione. Due gli obiettivi principali: stimolare gli investimenti privati, e dare stabilità e certezze alle imprese con misure che hanno effetto da novembre 2020 a giugno 2023.

Virtual Reality

Soluzione che simula la realtà effettiva sostituendola con un ambiente completamente digitale, slegato da quello esterno, fruibile grazie all’utilizzo di accessori sviluppati appositamente per interagire all’interno della realtà virtuale quali dispositivi wearable.

Wearable Technologies

Dispositivi incorporati nell’abbigliamento e negli accessori che possono essere comodamente indossati. Eseguono compiti informatici simili a quelli dei telefoni cellulari e dei computer, ma tendono a essere più sofisticati della tecnologia portatile in virtù delle caratteristiche sensoriali e di scansione.

LA RETE

Emilia Romagna

Emilia Romagna

Via Alfredo Calzoni, 1/3
40128 Bologna

Umbria

Umbria

Via della Pallotta, 12
06126 Perugia

Puglia

Puglia

Viale Einaudi, 15
70125 Bari